La nostra storia

Il gruppo nasce nel 1995 grazie a 9 capi (da qui il nome Legnano 9) ed alcuni ragazzi (10 esploratori e guide e 5 tra rovers e scolte) provenienti dal gruppo di Busto Arsizio. La Parrocchia di San Paolo ci offre la sua ospitalità e grazie al prezioso appoggio di Don Luigi Poretti (parroco e scout) veniamo accolti con gioia nella comunità. Con la prima festa di apertura nascono le tre unità: i lupetti del Branco Seeonee (8-11 anni) sono circa una decina, in gran parte provenienti da San Paolo e dalla vicina parrocchia del Beato Cardinal Ferrari, il Reparto Ursa Major (12-16 anni) ed il Clan Wakankiyapi (17-21 anni). I colori del gruppo sono il verde e l'arancio su campo blu: i colori della Parrocchia di San Paolo.

Il 1996 vede la prima partecipazione ufficiale alla festa dell'oratorio e al suo storico Palio degli asini, mentre la domenica successiva siamo impegnati con un grande gioco in collaborazione con gli animatori dell'Oratorio San Paolo.

Nell'agosto del 1997 il Gruppo partecipa all'incontro Nazionale di tutti i capi dell'associazione ai Piani di Verteglia: "Strade e pensieri per domani" è lo slogan e le Comunità Capi sono chiamate a riflettere sul tema dell'educare oggi proponendo nuovi percorsi per affrontare le sfide educative. Un gruppo di genitori da il via al gruppo "Akuna Matata", che si rivela un aiuto importante nell'organizzazione di alcune attività del gruppo e si fa promotore di varie iniziative di raccolta fondi per finanziarie attività missionarie. Durante la route estiva il Clan si cimenta nella discesa in canoa del fiume Ardeche in Francia.

A Natale 1998 in occasione del raduno dei Giovani di Taizè che si svolge a Milano, alcuni capi con la collaborazione degli animatori dell'Oratorio organizzano l'accoglienza in parrocchia, contattanto famiglie disposte ad ospitare i ragazzi, accompagnandoli agli incontri di preghiera in Fiera Milano ed organizzando una fantastica festa di fine anno.

2001. Il clan si cimenta nel servizio con un'esperienza forte nel campo profughi di Varazdin (Croazia). E' l'occasione per toccare con mano una realtà che troppo spesso siamo abituati a conoscere solo attraverso la televisione e considerare lontata da noi.

2003: anno speciale per le guide e gli scout del nostro reparto. Infatti dopo un anno di preparazione e un robusto autofinanziamento, i ragazzi divisi in tre squadriglie (Pantere, Tigri e Squali) partecipano al Campo Nazionale! Raccolti in 4 sottocampi (Vialfrè in Piemonte, Monteleone di Spoleto in Umbria, Is Olias in Sardegna e Piani di Verteglia in Campania) circa 22.000 ragazzi e ragazze da tutta Italia si radunano per vivere una settimana insieme tra boschi, tende e tante attività fantastiche!

2004: in occasione del 30^ dell'AGESCI si apre l'occasione di un'udienza con il Papa Giovanni Paolo II a Roma, così il nostro reparto e il noviziato guida una rappresentanza del gruppo fino in piazza San Pietro. - "Duc in altum", AGESCI! - con queste parole si concludeva il suo appassionato discorso. "Non abbiate paura di avanzare con fantasia, sapienza e coraggio sulle strade dell'educazione delle giovani generazioni. Il futuro del mondo e della Chiesa dipende anche dalla vostra passione educativa."

Nel 2005 Don Claudio succede a Don Luigi come Assistente Ecclesiale. A distanza di 7 anni ritorna il raduno europeo dei giovani di Taizè e la Comunità Capi assiste i ragazzi del clan all'organizzare una calda accoglienza. Inizia il sodalizio col gruppo MASCI di Legnano (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiano) per la distribuzione della Luce della Pace (una lanterna che ogni anno un gruppo scout di Trieste, sin dal 1986, accende dalla lampada di Betlemme e viene distribuita in tutta Italia). La parrocchia dell'Olmina ci invita a partecipare alla tradizionale sfilata dei Magi. Ci sentiamo vicini ai meno abbienti e organizziamo la prima raccolta alimentare per la Caritativa del C.P.M. di Don Mario allestendo banchetti di raccolta nei svariati supermercati di Legnano. Partecipiamo come servizio d'ordine alla Via Crucis svolta per le strade di Legnano e conclusa nell'area della Franco Tosi presieduta dal Card. Tettamanzi. I lupetti culminano il loro anno scout immergendosi nella fauna svizzera di Mendrisio.

2006: Aumentano gli impegni. Il Gruppo Scout Legnano 9 è vivo e lo si vede! Vengono mantenuti e migliorati gli impegni presi l'anno prima. Vogliamo far conoscere la bellezza di mettersi al servizio degli altri specialmente verso le associazioni di volontariato legnanesi. Incominciano così le collaborazioni con la Casa del volontariato, la Mensa del povero, l'Auser, l'Associazione ciechi, la Casa S.Giuseppe.

2007: è un anno speciale per noi scout, infatti nell'agosto di quest'anno compiamo ben 100 anni !!! Tanti ne sono passati dal primo campo sperimentale che ha dato il via all'avventura scout in tutto il mondo. Appuntamento per tutti la mattina del 1 agosto sul tetto del duomo di Milano per una celebrazione molto speciale nella quale ringraziamo il Signore per la grazia di questi 100 anni e chiediamo forza, passione e costanza per i prossimi 100. Nell'agosto di quest'anno si tiene il raduno mondiale (Jamboree) a Londra: a rappresentare l'Italia ci sono anche una guida ed un esploratore del nostro gruppo !!! I ragazzi del clan conoscono il vero senso del servizio andando ad animare ad una casa di accoglienza per ragazzi disadattati del quartiere dell'Ucciardone (PA).

2008: Assieme al Gruppo Scout Legnano 1 (l'altro Gruppo storico di Legnano) diamo anima al primo BP day cittadino (giornata del ricordo della nascita del fondatore dello scoutismo mondiale, Lord Robert Baden Powell). Piazza S.Magno viene inondata da circa 200 ragazzi in uniforme allietando i cittadini in giochi semplici ed originali che coinvolgono e incuriosiscono. Il 28 giugno, in occasione del 2000° anno di nascita di S.Paolo, si apre l'anno paolino, molto sentito da parte degli scout essendo patrono della branca RS.

2009: ora il gruppo è una realtà di 74 tra ragazzi e capi che attraverso i giochi, la vita avventurosa all'aria aperta e il servizio sul territorio cerca di fare la sua parte per essere sempre più pietra viva di questa nostra Chiesa certi che basta anche solo una buona azione fatta ogni giorno, per quanto piccola, che potremo davvero lasciare il mondo un po' migliore di come lo abbiamo trovato. A maggio il Cardinale incontra la diocesi di Legnano nel salone della mensa della Franco Tosi e noi siamo presenti con un servizio serio ed impeccabile.

2010: un passo tira l'altro e anche noi siamo cresciuti assieme alla piccola ma ormai enorme comunità di San paolo. Il gruppo festeggia i suoi 15 anni di attività mentre il clan da' vita ad un servizio dedicato a bambini e ragazzi stranieri. Il gruppo di aiuto allo studio prende il nome "ABC" e, grazie all'appoggio della Parrocchia di San Paolo, viene integrato tra le proposte della Scuola di Pinocchio, i cui volontari si occupano di insegnare l'italiano agli stranieri. Collaborando nuovamente con il gruppo Legnano 1, a febbraio realizziamo il secondo BP day cittadino, sempre in Piazza San Magno.

Nel 2011 inizia un progetto di collaborazione con il Gruppo Scout Busto Arsizio 1: per tre anni il Clan Wakankiyapi, il Clan Agape e i noviziati dei rispettivi gruppi saranno legati da attività comuni che li porteranno a condividere e vivere preziose esperienze di strada, comunità e servizio.

2013: continua la nostra collaborazione con le associazioni legnanesi che ogni anno si ritrovano ad organizzare il "Compleanno della Terra". Assieme a numerosi altri volontari, il branco ed il reparto sono impegnati a ripulire la natura del Bosco Ronchi e coivolgere, nel pomeriggio, i partecipanti all'iniziativa con giochi all'aria aperta e la costruzione di un percorso sospeso tra corde e carrucole. Ad agosto, un capo della nostra Comunità Capi partecipa al MOOT, campo internazionale d'incontro per ragazzi dai 18 ai 25 anni in Canada promosso dall'Organizzazione Mondiale del Movimento Scout (WOSM).

Il 2014 è l'anno della Route Nazionale RS, un evento che ha portato 30.000 giovani dai 16 ai 21 anni, ragazzi e ragazze provenienti da quasi 1.500 differenti gruppi locali, a camminare con lo zaino in spalla sulle strade di coraggio d’Italia, per poi ritrovarsi a San Rossore (PI). Il nostro clan Wakankiyapi vi ha partecipato e, dopo aver ripercorso le tracce della Aquile Randagie sui sentieri della Val Codera, ha contribuito a scrivere la Carta del Coraggio. Tale documento contiene l’impegno dei Rover e delle Scolte che si mettono al servizio del futuro del nostro Paese per “lasciarlo migliore di come lo hanno trovato". Buon Strada clan Wakankiyapi! A settembre cade anche il novantesimo anniversario della fondazione della Città di Legnano! Il gruppo Legnano 9 si fa sentire partecipando ai grandi festeggiamenti in piazza San Magno, costruendo un percorso sospeso e dando vita a tanti giochi per bambini.